Chiusura
Vedi tutti
Loading...

Da Vasto a Pescara, la prima chance è per i velocisti

29/03/2024

L’Abruzzo e il ciclismo sono ormai da un po’ di tempo un binomio vincente. Lo ha dimostrato lo scorso anno la Grande Partenza del Giro d’Italia della Costa dei Trabocchi, e lo farà sicuramente quest’anno con il nuovo Giro d’Abruzzo. Non si può parlare di una corsa neonata in senso assoluto, perché la prima edizione risale al 1961 e l’ultima al 2007 (per un totale di 34 edizioni), ma con l’organizzazione di RCS Sport la gara abruzzese ripartirà direttamente da un livello che non aveva mai avuto, che le permetterà di ospitare alcuni dei migliori corridori professionisti del mondo.

Sarà la Vasto-Pescara ad aprire la nuova era del Giro d’Abruzzo, per 161 km che dovrebbero sorridere ai velocisti. Vasto si affaccia sul Golfo d’Oro, un’ampia baia a forma di luna con sabbia dorata, è famosa per essere in uno dei luoghi più artistici dell’Abruzzo, la già citata Costa dei Trabocchi, ma si fa apprezzare anche per il suo centro di stampo romano, con chiese in pietra e caratteristici vicoletti. Ha ospitato più volte alcune partenze di tappa del Giro d’Italia, nel 2008, con arrivo a Pescocostanzo, nel 2019, con arrivo a L’Aquila, e anche nel 2023, con arrivo a Melfi, solo per citare le ultime tre.

La prima parte di tappa è piuttosto mossa e si snoda nell’entroterra della provincia di Chieti, dopo un breve tratto sulla costa. Si scalano le brevi asperità di Fossacesia, Castel Frentano, Guardiagrele prima di arrivare a Chieti, dove si comincerà pian piano a scendere verso Pescara in quella che dovrebbe essere una volata a ranghi compatti.

Pescara è città moderna, è città dei negozi, dei cinema, dei grandi eventi culturali e delle iniziative. E della sua ricchissima storia fanno parte anche il ciclismo e il Giro d’Italia, che ci è arrivato per la prima volta nel lontano 1912 e da lì ci è sempre ritornato periodicamente. In città, inoltre, dal 1945 si tiene il Trofeo Matteotti, che ha visto sfrecciare corridori come Gino Bartali, Ercole Baldini, Felice Gimondi, Roger De Vlaeminck, Francesco Moser, Gianni Bugno e Paolo Bettini tra gli altri.

Seguici
sui social
# IlGirodAbruzzo
top sponsor
official partners
official suppliers